Chiudete gli occhi desiderate qualcosa intensamente e vedrete che si realizzerà…..in realtà non sempre succede ma a volte capita ve lo assicuro ..a me è successo  ed ecco che per magia il mio desiderio di qualche giorno fa si è realizzato.
Partiamo dall’inizio… Giorni fa leggo questo post da Lidya sulle amarene e si parlava della difficoltà di reperire questo frutto quasi scomparso  e dei ricordi di quando da bambina le preparava la mia mamma. A me le visciole (così le chiamiamo noi) non piacevano molto perchè erano un pò aspre e quindi noi bambini non le amavamo mangiare e pensare che l’albero dei miei a quei tempi ne faceva tantissime e non si sapeva che farne…ma la mia mamma le metteva con lo zucchero in un contenitore di vetro e poi poste al sole diretto finchè lo zucchero sarà sciolto completamente..lo stesso procedimento (o quasi)  che ho rivisto da Lidia qualche giorno fa . I miei l’albero di amarene non ce l’hanno più non so forse lo tagliarono…cavolo proprio ora che a me servivano!!! Insomma pensavo a dove poterle andare a comprare, ricordavo che bimba curiosa andavo ogni 10 minuti a verificare se lo zucchero per magia si fosse sciolto e a muovere il barattolo di vetro …all’epoca mamma usava dei grandi barattoloni  …poi come per magia stamattina apro il frigo trovo una busta di plastica la apro e dentro cosa ci trovo??? proprio loro l’oggetto del mio desiderio: le visciole!!!!! belle rosse piccole sembravano che mi volessero parlare e dire “eccoci qua per te””!!!
Calma….a tutto c’è una spiegazione ….Vi svelo l’arcano..
La fortuna di avere un marito odontoiatra è non solo che mi posso curare i denti aggratis (peccato solo che quando l’ho conosciuto, ormai tredici anni fa, altri avevano già ahimè messe le mani nella mia bocca).. ma soprattutto avere un marito che oltre Roma ha uno studio a Fiuggi (in provincia di Frosinone) ha il vantaggio che  molti pazienti, avendo  la campagna, a volte lo ringraziano anche con regali in natura …ovviamente io ne sono strafelice  soprattutto in questo caso. Il merito quindi è del paziente di Fiuggi di mio marito …nessun barbatrucco!!!!
La telefonata alla mamma era d’obbligo per conoscere da lei l’antico procedimento, infatti mi ha consigliato di metterle con tutto il nocciolo.
Ovviamente essendo malata di spezie..prima di chiudere il barattolino mi è venuta l’idea di aggiungerne qualcuna in questo caso ho pensato di profumarle alla cannella…vedremo tra una quarantina di giorni ..per ora prendono il sole…beate loro!!!Peccato che erano solo 500 gr …ma sono contenta di avere il mio barattolino grande e uno piccolo.

Lavare e lasciar sgocciolare le amarene (non devono essere troppo mature), togliere solo il gambo lasciando il nocciolo.
Sistemarle  in un vaso di vetro intervallandole con lo stesso  zucchero semolato. aggiungere una stecca di cannella (facoltativo)
Chiudere il vaso e metterlo al sole diretto per circa 30-40 giorni agitandolo un pò giornalmente e riparandolo in caso di maltempo.
Vedrete che già dopo qualche giorno una piccola parte dello zucchero si sarà sciolta.
Trascorsi 40 giorni lo zucchero si sarà sciolto del tutto ed avrà formato un bello sciroppo di amarene liquido mentre le amarene saranno rimaste integre.
Conservare in frigo. Potete utilizzare il liquido per bagnare i pan di spagna o in altri dolci, oppure allungarlo con l’acqua per fare una bevanda dissetante (un pò come si fa con lo sciroppo di menta) e le amarene come volete.

22 Comments on I Sogni son Desideri: Amarene al sole!!!

  1. Morena
    28 giugno 2011 at 9:09 (6 anni ago)

    APPERò!!..aprire il frigo e trovare le viscile lì che ti aspettano è troppo forte..mi stavo chiedendo se l'esprimere un desiderio potesse funzionare anche con qualcos'altro..!!..ch fortuna però un marito odontoiatra..peccato che siamo lontane!!…ricordo anch'io delle ciliegie asprigne quando ero piccina e non mi piacevano per il tuo stesso motivo..qui si chiamano Marinele (in dialetto..) non so se sono le amarene..a dire la verità non ricordo nemmeno se erano bianche e rosse o tutte rosse..rammento solo l'aspro..comunque sia se le avessi farei come te, un bel vaso di vetro, zucchero e cannella, chissà che bontà!!!…Ok..vado ad esprimere un desiderio..non si sa mai!!..ciao ciao!

    Rispondi
  2. Donatella
    28 giugno 2011 at 9:29 (6 anni ago)

    Sono stata fidanzata con un odontoiatra per tanti anni, oltre alle cure gratis ricordo regali in natura da parte di molti clienti che lo adoravano per il suo bel carattere (comunque sono fortunata perchè è rimasto un ottimo rapporto di amicizia e le cure gratis le ho ancora oggi). Il metodo delle amarene al sole non lo conoscevo affatto, però posso immaginare il sapore che devono avere dopo 40 giorni di macerazione nello zucchero… ciao cara, buona giornata

    Rispondi
  3. T'AmA_Ra's kitchen:
    28 giugno 2011 at 9:38 (6 anni ago)

    non ho mai comprato le amarene, in realtà non saprei neanche distinguerle dalle ciliegie.
    …devo chiedere al mio fruttivendolo di fiducia…

    ciao, buona giornata!

    Rispondi
  4. Sabrina
    28 giugno 2011 at 9:48 (6 anni ago)

    Lo sai quanto adoro queste cose! E' una preparazione bellissima che non conoscevo. Proverò sicuramente, anche perchè son fortunata…in Romagna questi frutti si trovano ovunque.
    Un bacione.

    Rispondi
  5. Cinzia
    28 giugno 2011 at 14:02 (6 anni ago)

    brava Tu a prenderti la briga di farle.. mio papa ne ha due alberi e per anni ho creduto che fosse colpa della mia non-voglia il fatto di non raccogliere, invece ho scoperto che è impossibile, c'è da rompersi le ossa e, ahimé, nulla visciole :(( pazienza, vengo da te

    Rispondi
  6. RicetteAmoreFantasia
    28 giugno 2011 at 14:11 (6 anni ago)

    Mi hai fatto venire una voglia matta di amarene, immagino il profumo….bella ricetta! se mai mi capiterà di avere tra le mani delle amarene è in questo modo che le conserverò.
    Ciao a preto

    Rispondi
  7. Rossella
    28 giugno 2011 at 15:11 (6 anni ago)

    Le amarene al sole! Sembra la ricetta più semplice, invitante (per 40 gg 🙂 ) che conosca. Mi metto alla ricerche delle visciole.

    Rispondi
  8. dolci a ...gogo!!!
    28 giugno 2011 at 15:48 (6 anni ago)

    Mmmmmmmmmm claudia bellissimo il barbatrucco e che delizia devono essere queste amarene che adorooooooo!!Adesso mi metto in cerac delle amarene anch'io…dal fruttivendolo pero:D!!!Bacioni,Imma

    Rispondi
  9. dolcipensieri
    28 giugno 2011 at 18:14 (6 anni ago)

    ho anch'io una bella pianta di amarene nel retro giardino e non so' come è messa (è una zona un po' angusta) ma dopo aver visto il tuo bel lavoro, mando mio marito a sondare il terreno e le piante, ovvio!!!

    Rispondi
  10. Claudia
    28 giugno 2011 at 22:11 (6 anni ago)

    @Morena:eheh..provare non costa nulla!!! ehh si peccato siam lontane altrimenti sai quanti pomeriggi ai fornelli avremmo passato??? 😀
    @Donatella: ma dai…bene fa sempre comodo un dentista amico!!!! a mio marito lo adorano i pazienti..e quindi c'è chei gli fa la pasta in cas..chi le crostate e ora le amarene…bacioni cara.
    @Tamara: se riesci a trovarle prendile!!! le amarene sono più piccole e asprigne rispetto alle ciliegie
    @Sabry: ehehe lo so lo so ..che li in Romagna si trova tutto!!! …bacioni mia cara .
    @Cinzia: allora ti aspetto tra 40 giorni per aprire il barattolo…baci ti aspetto
    @RicetteAmoreFantasia: si se le trovi non lasciartele sfuggire…a presto
    @Rossella: si semplicissima….
    @dolciagogo: eheheh Imma..non cercarle in frigo….bacioni
    @dolcipensieri: manda il marito in avanscoperta e fatti portare il bottino….
    @

    Rispondi
  11. Patty53
    29 giugno 2011 at 16:23 (6 anni ago)

    Ciao Claudia, da noi ce nè una via intera …io ho fatto la marmellata, molto buone le viciole dal gusto molto dolce , ma per comodità farò anche questa ricetta, ne avevo sentito parlare,
    Un abbraccio

    Rispondi
  12. Anonimo
    29 giugno 2011 at 20:34 (6 anni ago)

    Ciao a tutti, io ho provato in questi giorni a fare questo procedimento pensando di ricordarmi come faceva mio suocero che purtroppo non c'è più. Probabilmente ho dimenticato qualche passaggio, ma dato che le amarene ce l'ho in giardino ho voluto provare. Ora vi dico come ho proceduto, nel caso ditemi dove ho sbagliato o cosa devo ancora fare, addirittura ho il dubbio se devo sterilizzare i barattoli una volta chiusi definitivamente. Dunque ho raccolto le visciole, le ho private del picciolo, le ho lavate, scolate e lasciate riposare tutta una notte e un giorno per finire l'asciugatura, poi le ho private del nocciolo e man mano le ho messe in barattoli bormioli da 1 kg, quando erano pieni a 3/4 ho aggiunto lo zucchero fino a ricoprirle e poi ho chiuso, ma non emermeticamente, il tappo. Ho esposto al sole i barattoli la mattina dalle 6/7 circa fino verso le 18, ho agitato i barattoli ogni giorno e sono passati circa 10gg. Ora vi chiedo, non è un tempo sufficiente per chiudere definitivamente i barattoli e poi riporli? Il liquido si è formato bene, l'odore ed il colore sembrano quelli giusti. Dovrò conservarli in frigo una volta chiusi o possono rimanere fuori dal frigo in un posto fresco e asciutto? Devono essere sterilizzati e se si come devo procedere? Grazie per le vostre risposte. Lina

    Rispondi
  13. Claudia
    29 giugno 2011 at 20:44 (6 anni ago)

    @Patty: ciao e Benvenuta!!! si dai provale anche in questo modo!!
    @Anonimo: innanzitutto i barattoli non vanno sterilizzati …perchè dici dove ho sbagliato??? il procedimento è veramente semplice….l'asciugature non capisco perchè duri 1 giorno e mezzo….io i noccioli non li ho tolti..così è stata l'indicazione della mamma…poi dipende da dove abiti se il sole è abbastanza forte e lo zucchero è sciolto li puoi riporre in frigo ma senza sterilizzare…se hai altri dubbi chiedi pure..ciaooo

    Rispondi
  14. Anonimo
    30 giugno 2011 at 7:25 (6 anni ago)

    Grazie Claudia, hai tolto i miei dubbi, credo che potrò riporre in frigo i barattoli già da ora perchè dalle mie parti il sole, quando c'è, scalda molto e in questi giorni di alta pressione ha fatto il suo dovere. Mi sembra di ricordare che mio suocero lasciasse i barattoli ben chiusi fuori dal frigo ma siccome potrei sbagliarmi farò come da vostre indicazioni. Sempre nel ricordo di ciò che faceva mio suocero, i noccioli li toglieva perchè era timoroso che qualcuno innavvertitamente, potesse scheggiarsi un dente, addirittura metteva in una ciotola le amarene e in un'alra i noccioli e poi ricontava il tutto, nel dubbio che qualche nocciolo fosse sfuggito, era un ragioniere anzi, come spesso si definiva, "ragioniere di una volta" 🙂 Ciao Ciao

    Rispondi
  15. Claudia
    30 giugno 2011 at 8:03 (6 anni ago)

    @anonimo: in effetti per i bambini è indicato togliere il nocciolo….gli adulti possono stare attenti..mia madre dice che con il nocciolo le amarene rimangono integre altrimenti si ammosciano..vabbè ma sono scuole di pensiero il risultato è che saranno buonissime quest'inverno…
    p.s. anche il mio papà ragioniere di una volta!!! ahahah

    Rispondi
  16. Marina
    30 giugno 2011 at 19:35 (6 anni ago)

    Fortunella! Le sorprese nel frigo non capitano a chi è sposata con un ingegnere meccanico… bene che mi và ci trovo dei bulloni, sigh! veramente particolare questo procedimento, ce le farai vedere dopo i 40 giorni? Buona serata

    Rispondi
  17. Claudia
    1 luglio 2011 at 9:43 (6 anni ago)

    @Marina: e però se si rompe qualcosa almeno hai chi te la ripara!!!!! ….certo che ve le faccio veder dopo la quarantena!!! stay tuned….kiss

    Rispondi
  18. pasquale
    19 giugno 2015 at 14:56 (2 anni ago)

    ma dopo che sono state al sole si possono conservare senza tenerle in frigo?

    Rispondi
  19. Michela
    8 luglio 2015 at 17:37 (2 anni ago)

    Ciao Claudia,ieri ho chiuso 7 barattoli di amarene ma oggi ho qualche dubbIo, a parte il fatto che credo di aver messo poco zucchero..vabbe’ ma oggi quando ho preso dei barattoli per girarli un po ho sentito l’aria uscire dal Coperchio. Io non ho usato I barattoli che si vedono in foto, ma quelli normali, naturalmente sterilizzati e con coperchi nuovi. Che faccio? Devo consumarli subito? Non posso conservarli.adesso ho il dubbio che tutti non sono chiusi bene. Come faccio ad essere sicura? Grazie

    Rispondi
  20. Michela
    8 luglio 2015 at 17:48 (2 anni ago)

    Un’ultima cosa, ma dopo che lo zucchero si è sciolto, quanto tempo devo conservarle in frigo Prima di metterle in dispensa?

    Rispondi

1Pingbacks & Trackbacks on I Sogni son Desideri: Amarene al sole!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *