Ed eccomi appena tornata da Torino dove ho cucinato insieme ad altre 11 foodbloggers e soprattutto insieme allo chef olimpico Nicola Batavia, il Brunch dell’Atleta, nel suo ristorante “Il Birichin” ..ma di questo parleremo nei prossimi giorni. Parliamo invece della ricetta di oggi .
Gli ingredienti previsti dal contest delle ragazze di L’Albero della Carambola (appena conosciute a Torino) , in collaborazione con Wonderbox, e scelti dallo chef Sadler sono le uova di quaglia (per i vegetariani, altrimenti le quaglie per tutti gli altri) e gli asparagi. Ingredienti semplici con cui creare un grande piatto per un grande chef come Claudio Sadler, con 2 stelle Michelin. 
Avete capito bene, sara’ lui il giudice del contest, colui che scegliera’ le tre ricette vincitrici. oh mamma…
A questi due ingredienti io ho voluto unire il tocco di VerdeCardamomo ovvero ho scelto una Spezia, ovviamente, che legasse tutte e due gli ingredienti e che fosse il filo conduttore della ricetta stessa.
Tra tutte ho scelto la regina delle spezie: la vaniglia!!! Ora sicuramente starete pensando che la vaniglia in genere si usa nei dolci, ebbene credetemi anche con il salato ci sta benissimo. Almeno con questi ingredienti, in questo piatto. E’ stato un esperimento che ho voluto fare, che avevo in mente da tempo, e devo dire perfettamente riuscito!!! insomma come se avessi scoperto una specie di formula.. speziata!! la vaniglia come ho già detto e’ un po’ il filo conduttore del piatto: le uova sono marmorizzate in un infuso di foglie di te’ pu-her alla vaniglia e limone, un te’ molto pregiato e particolare dal profumo avvolgente e inebriante, scoperto da quel drogato di teina di mio marito; le tagliatelle, di kamut khorasan di Monograno Felicetti, ugualmente sono cotte in un infuso dello stesso tè ( ma non lo stesso in cui ho lasciato marmorizzare le uova!!) che non solo le profuma ma le colora leggermente e infine come condimento finale qualche goccia di olio alla vaniglia homemade per completare il piatto. 
Insomma alla fine della preparazione ero molto soddisfatta dell’abbinamento e del gusto particolare che la vaniglia regala agli asparagi e alle uova. Spero che sara’ anche di vostro gradimento ragazze e che piaccia allo chef Claudio Sadler.
E poi c’è il fascino di queste uova che  trovo molto chic e regalano alla carbonara, un pò popolare, un tocco di classe. All’inizio ero timorosa, pensavo che la ragnatela intorno alle uova fosse di difficile realizzazione e invece è semplicissima …e chi le mangia più le uova sode normali da oggi in poi????
queste uova in genere vanno lasciate cuocere in tè nero e salsa di soya ma io ho preferito non metterla perchè con la vaniglia ritengo non vada bene. 
PU-ERH TEA EGGS IN NIDO DI CARBONARA AGLI ASPARAGI AL PROFUMO DI VANIGLIA
Ingredienti
120 gr tagliatelle di kamut khorasan Monograno Felicetti
1 cipollotto fresco
6+2 uova di quaglia
1 mazzetto di asparagi
olio alla vaniglia homemade
2 cucchiaini di foglie di tè nero Pu-erh alla vaniglia e scorza di limone NamasTey
4  stelle di anice 
sale e olio evo
La prima cosa da fare è la cottura delle uova di quaglia. Io l’ho preparate il giorno prima.
In un pentolino mettete 6 uova di quaglia, un pò di sale, e copritele con acqua fredda, mettete sul fuoco. Lasciate cuocere le uova per 8-10 minuti da quando l’acqua inizia a bollire. Spegnete il fuoco e passate le uova sotto l’acqua corrente  fredda. Con il dorso di un cucchiaino picchiettate delicatamente sulle uova, dando dei piccoli colpetti, questo è il trucco necessario per ottenere l’effetto” ragnatela”. Fate attenzione a non rompere il guscio. Dopo questa operazione prendete un pentolino riempitelo a metà di acqua portatelo a bollore e versateci il tè, l’anice stellato e le uova già sode e picchiettate. Lasciate cuocere a fiamma bassa per 1 ora. Assicuratevi che le uova restino sempre coperte dall’acqua. Lasciatele raffreddare completamente nell’acqua per una notte. Il mattino seguente sgusciatele delicatamente: l’effetto ragnatela e il colore vi lascerà a bocca aperta.
Lavate gli asparagi e tagliate solo la parte tenera in diagonale. Lavate e tagliate il cipollotto e unitelo agli asparagi. 
In una padella antiaderente fate rosolare gli asparagi e il cipollotto con un filo di olio. Unire un pochino di acqua, salate leggermente e coprite. Lasciate cuocere fin quando gli asparagi risultano teneri ma compatti, non devono spappolarsi.
Portate a bollore l’acqua per la cottura delle tagliatelle. Versateci 1 cucchiaino di foglie di tè puerh alla vaniglia e limone e cuocete le tagliatelle. Scolatele al dente. Versatele nella padella con gli asparagi insieme alle altre due uova leggermente sbattute e mantecate bene il tutto su fiamma per qualche minuto.
Mettete al centro del piatto un coppapasta in cui inserirete le tagliatelle. Allargatele un pò al centro per creare lo spazio dove inserire 3 uova di quaglia. Completate con un filo di olio alla vaniglia e qualche goccia  sul piatto e  punte di asparagi e tuorlo d’uovo sodo sbriciolato.

Questa ricetta partecipa al contest di L’Albero della Carambola  in collaborazione con Wonderbox e lo chef stellato Claudio Sadler

27 Comments on Pu-Erh Tea Eggs in nido di carbonara agli asparagi e profumo di vaniglia

  1. Cleare TheRedTomato
    24 aprile 2012 at 8:34 (6 anni ago)

    questo tea così particolare chissà che bel sapore che ha lasciato..e cmq hai ragione: chi le fa + le uova sode normali? queste son troppo belle! fanno fare un figurone ad una cena con gli amici! E che bella la composizione del piatto..un nido vero e proprio!

    Rispondi
    • Claudia
      24 aprile 2012 at 17:01 (6 anni ago)

      grazie tesoro, si questo tè ha lasciato un profumo avvolgente…peccato che con le uova grandi non sarebbe lo stesso. grazie mille!!!!

      Rispondi
  2. Ale
    24 aprile 2012 at 8:42 (6 anni ago)

    Bellissima come idea e mi piacciono un sacco anche le fotografie! In bocca al lupo

    Rispondi
  3. l'albero della carambola
    24 aprile 2012 at 8:46 (6 anni ago)

    Incantate….siamo letteralmente incantate dalle belle parole, dalle splendide foto, dalla super ricetta e dall'affascinante idea del tea, della vaniglia, della marmorizzazione. Il Contest di Sadler è una Sfida e l'hai accettata alla grande: grande, Claudia! Credici: è stato un piacere vero anche per noi conoscerti a Torino da Batavia 🙂 in bocca al lupo! E grazie ancora.
    simo e sonia

    Rispondi
    • Claudia
      25 aprile 2012 at 12:36 (6 anni ago)

      sono veramente lusingata da tutti questi complimenti!!!! grazie mille a voi ragazze bacioni

      Rispondi
  4. Elisa
    24 aprile 2012 at 9:05 (6 anni ago)

    Un piatto meraviglioso! Anche io ho usato la vaniglia per questo contest e sono d'accordo: sta benissimo con gli asparagi! 🙂
    Bravissima! ^_^

    Rispondi
    • Claudia
      25 aprile 2012 at 12:37 (6 anni ago)

      si ho visto bello anche il tuo piatto ..siamo sulla stessa lunghezza d'onda ..o di spezia forse??ehehhehe grazie cara

      Rispondi
  5. Kittys Kitchen
    24 aprile 2012 at 9:26 (6 anni ago)

    OOH! Resto a bocca aperta, che presentazione meravigliosa sembra davvero un nido di primavera. Chissà che bonta!

    Rispondi
    • Claudia
      25 aprile 2012 at 12:38 (6 anni ago)

      Elisa era veramente buono ma soprattutto profumato!!! grazie cara

      Rispondi
  6. Ambra
    24 aprile 2012 at 13:38 (6 anni ago)

    Noooooooo!!! Spettacoloooo!!! Io non ho parole sinceramente, piatto strepitoso, foto fantastiche…beh, io posso evitare di postare!!!! Sei stata davvero grande! Io voto per te! Un bacio tesoro!Smack!

    Rispondi
    • Claudia
      25 aprile 2012 at 12:39 (6 anni ago)

      grazie tesoro..ma dai!!!non vedo l'ora di vederlo online il tuo piatto. forse con le foto sto facendo progressi!! Vedremo cosa dirà lo chef!!baci

      Rispondi
  7. Tiziana
    24 aprile 2012 at 16:37 (6 anni ago)

    bellissimo questo piatto, dall'effetto nido delle tagliatelle con le uova dentro, alle uova stesse con questo bellissimo effetto, al magnifico sapore che immagino abbia!!! complimenti

    Rispondi
    • Claudia
      25 aprile 2012 at 12:40 (6 anni ago)

      grazie Tiziana..vedo che ti è piaciuto molto!!Le uova le trovo fantastiche…

      Rispondi
  8. la signorina pici e castagne
    24 aprile 2012 at 16:49 (6 anni ago)

    noooooooooooooo ma è fichissimo questo piatto!!!!! tu sei un genio!!!!! applausi applausi applausi…
    le uova fatte in questo modo è la prima volta che le vedo.. grande.
    un bacione!

    Rispondi
    • Claudia
      25 aprile 2012 at 12:41 (6 anni ago)

      eheheheh…gli applausi ancora non me li aveva mai fatti nessuno..Si le uova sono affascinanti!!grazieeeeeee. Bacioni

      Rispondi
  9. Valentina
    24 aprile 2012 at 19:16 (6 anni ago)

    quest foto mostrano un capolavoro di fantasia e bravura!!

    Rispondi
    • Claudia
      25 aprile 2012 at 12:42 (6 anni ago)

      ho cercato di fare del mio meglio visto che c'è un grande chef a giudicare…chissà! Comunque il gusto era favoloso!!! Grazie cara vale

      Rispondi
  10. dolci a ...gogo!!!
    25 aprile 2012 at 7:25 (6 anni ago)

    Tesoro è uno spettacolo….avevo pensato di partecipare al copntest ma dopo questa visione per me hai gia vinto tu….un mix e una presentazione degna di uno chef stellato!!baci,imma

    Rispondi
  11. Claudia
    25 aprile 2012 at 12:43 (6 anni ago)

    grazie tesoro..non dire così che lo chef potrebbe offendersi!!! ihihih…Bacioni a te

    Rispondi
  12. Daniela
    26 aprile 2012 at 14:08 (6 anni ago)

    Ciao cara!
    Approfitto di questo tuo delizioso post per dirti che è stato bello averti conosciuto e condiviso con te la bella esperienza del brunch dell'atleta! 😉
    Da oggi ti seguuo anch'io!
    Daniela Gustorie

    Rispondi
  13. Claudia
    27 aprile 2012 at 21:51 (6 anni ago)

    ciao Daniela, anche per me è stato bello conoscerti e condividere la postazione in cucina. Spero di rivederti presto. baci

    Rispondi
  14. Cinzia
    28 aprile 2012 at 8:18 (6 anni ago)

    …non servono poi molte parole per commentare questo post, che già da solo "parla" di grande gusto e conoscenza dei sapori. Per me hai già vinto:) Ma quanta bravura! Le uova marmorizzate mi hanno molto meravigliato, non le avevo mai viste e mi tenti, io le faccio ancora, bollite (quelle di gallina ovviamente) ma giusto ne ho ancora due di quaglia da far andare, chissà!

    Rispondi
  15. giuseppina
    30 aprile 2012 at 21:30 (6 anni ago)

    Chapeau Claudia !!!! Hai inventato qualcosa di spettacolare , davvero :)))) Baci baci e complimenti ancora !!

    Rispondi
  16. Iris
    19 maggio 2012 at 14:20 (6 anni ago)

    bellissime le tue uova 😀

    Rispondi
    • Claudia
      29 maggio 2012 at 14:34 (5 anni ago)

      meno male a te sono piaciute!!! e pure allo chef!!!

      Rispondi
  17. Silvia - Profumo di cose buone
    29 maggio 2012 at 14:24 (5 anni ago)

    Bravissima!! ho visto adesso che la tua ricetta è stata selezionata da Sadler!!! complimenti!!! ^_^ chissà che emozione super!

    Rispondi
    • Claudia
      29 maggio 2012 at 14:35 (5 anni ago)

      grazie Silvia, ancora non riesco a crederci!!!!!! è un 'emozione enorme essere scelta da uno chef come Sadler…:-)

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *