Il Lunedì è il giorno delle comunicazioni importanti, prima di parlarvi del Salone del Gusto, ho un paio di notizie da darvi.

 

Prima notizia: mentre ero a Torino è uscito l’ articolo per la mia nuova Rubrica “Voglio una Vita Speziata” in collaborazione con il portale enogastronomico Cibando. Sono molto contenta di questa nuova collaborazione nata da una polpetta. Si parlerà di spezie naturalmente e di cosa potrei parlare io ? Vi piace il titolo? Sarà che amo il ‘Blasco’, ho voluto riadattare il testo di una sua canzone …e voi vorreste una vita speziata???

 

Seconda notizia: sempre mentre ero a Torino è uscita la prima guida ai ristoranti di Roma “Il Mangelo“scritta dai foodblogger. Quindi non la solita guida con recensioni di critici gastronomici ma una guida scritta da chi va al ristorante. Volete sapere i nomi delle foodblogger che hanno collaborato alla stesura della guida?? Con grande onore vi comunico che oltre la sottoscritta hanno partecipato: Giulia Nekorkina, Laura Casaldi, Valentina Brida, Sara Milletti tutte amiche e bravissime foodblogger, oltre che ormai compagne di viaggi culinari.
Ed ora veniamo alla ricetta di oggi. I formaggi arrivati per il contest delle Fattorie Fiandino erano talmente buoni che sono quasi finiti per fortuna sono riuscita a salvare dalle grinfie del caimano qualche fetta per farci una ricetta semplice ma molto gustosa. Dopo il dolce con il Burro delle Fattorie Fiandino  ho sperimentato il Lou Bergier, una toma a latte crudo. Decenni di esperienza in alpeggio e l’utilizzo del metodo Kinara
rendono questo formaggio insolito nella sua gustosa
tradizionalità.
Lou
Bergier significa pastore in lingua occitana ed è un dovuto omaggio a Nonno
Magno, il fondatore delle Fattorie Fiandino.
Spiedini di Lou Bergier e Chutney di pere e noci al Pepe di Giava

Per il chutney di pere vedi qui
Ricava dei quadrotti di Lou Bergier, spalma un pò di chutney di pere e poi ancora un altro quadrotto di toma. Infilza con uno stecchino e servi come aperitivo. trovo che questo formaggio tenuto a temperatura ambiente trova con il chutney un connubio perfetto. Provare per credere.

 

 

9 Comments on Voglio una vita Speziata e una Ricetta per il Contest Fattorie Fiandino

  1. Valentina
    5 novembre 2012 at 7:39 (5 anni ago)

    complimentissimi e che bello questo antipasto!

    Rispondi
  2. Roberta Morasco
    5 novembre 2012 at 8:19 (5 anni ago)

    Complimenti!! Adesso vado a sbirciare la rubrica…ti seguirò perché anch'io VOGLIO UNA VITA SPEZIATA!
    Bello..anche a me piace il Vasco!!!
    Baci, Roberta

    Rispondi
  3. Dolci a gogo
    5 novembre 2012 at 8:57 (5 anni ago)

    Quante belle novità claudia sono pronta a seguirti ovunque e il titolo è favoloso!!Un bacione grande e i tuoi spiedini come sempre sono saporitissimi!!Baci,Imma

    Rispondi
  4. Ribana Hategan
    5 novembre 2012 at 10:03 (5 anni ago)

    Complimenti! Il titolo è fantastico, voglio anch'io una vita speziata!
    I spiedini devono essere deliziosi!
    Baci e buona giornata!

    Rispondi
  5. Ambra
    6 novembre 2012 at 20:33 (5 anni ago)

    Eccomi, sono una tua adepta e tu lo sai!! Le tue ricette mi lasciano sempre incantata…sei grande baby!!Smack!

    Rispondi
  6. Marina
    7 novembre 2012 at 6:50 (5 anni ago)

    Quante notizie, complimenti! "Voglio una vita speziata" è semplicemente fantastico e sì, vorrei proprio una vita speziata!! ;D
    Delizioso anche il chutney di pere con il Lou Bergier… Un abbraccio

    Rispondi
  7. sississima
    7 novembre 2012 at 8:13 (5 anni ago)

    libidineeeeeeeeeeee, un abbraccio SILVIA

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *