Ok oggi non è giovedì ma sabato ma dico io perchè gli gnocchi bisogna regalarli ad un giorno preciso?? A me piacciono da morire, li mangerei ogni giorno e mi piace crearli di vario colore, con la barbabietola o con la zucca come questi che vi propongo oggi.

D’inverno ricordo che mia madre quasi tutte le domeniche preparava gli gnocchi, rigorosamente solo di patate e con il condimento che era quello non proprio leggero con ragù di spuntature o di castrato..lei è capace di farli anche il 15 agosto con 40 gradi!! Solo che dopo invece di andarmi a fare il bagno dormivo tutto il pomeriggio.
Quando ho visto il contest di Vaty che parla di contaminazioni ho voluto ricreare questo piatto classico della cucina italiana, gli Gnocchi, ma contaminati da una serie di spezie. 
Le spezie sono l’anima della mia cucina, le uso tutti i giorni per colorare e profumare i piatti che porto in tavola. Mi piace giocare con loro e come nel gioco delle carte adoro mischiarle per trovare la combinazione vincente. Il loro profumo mi fa sognare e viaggiare ad occhi aperti verso quel mondo lontano da dove arrivano. 
Ecco quelle che ho scelto in questo piatto e perchè:
La curcuma intensifica il colore giallo-arancio della zucca ed io amo il colore nel piatto, inoltre è la madre di tutte le spezie per le sue proprietà quasi magiche (antiossidanti e antitumorali) e il suo colore giallo come il sole mi conquista ogni volta…la metterei ovunque.
Il Macis, che è la membrana esterna che racchiude la noce moscata a differenza della noce moscata li rende delicatamente profumati.
I semi di coriandolo tostati con il loro sapore di limone rinfrescano la bocca.
Infine il Pepe nero del Sarawak essendo una delle qualità di pepe più pregiate ed aromatiche serve non solo per aumentare il potere della curcuma ma anche rendere leggermente piccante il piatto e nello stesso tempo fresco con note che ricordano il profumo del bosco.
Insomma un piatto occidentale ma contaminato dall’Oriente.
Gnocchi di zucca alla curcuma e macis con crema di topinambur al pepe nero del sarawak, semi di coriandolo e noci
500 gr di zucca mantovana
250 gr di farina 00
50 gr di fecola di patate
250 gr di patate
pochissimo sale
1 cucchiaino e 1/2 da tè di curcuma
1 cucchiaino di macis in polvere 
400 gr di topinambur
2 spicchi di aglio rosso
4 gherigli di noci
erba cipollina
pepe nero del Sarawak
semi di coriandolo

Preparare gli gnocchi: 

Lavare le patate e metterle in una pentola con acqua fredda salata e una volta portata a bollore fate cuocere per circa 20 minuti. Scolatele e pelatele ancora calde, poi passatele allo schiacciapatate.  Tagliare la zucca in fette, metterla su una teglia da forno ricoperta con carta forno e lasciare cuocere a 180° per circa 20 minuti. Lasciare raffreddare. Dopodichè togliere la buccia che ora si toglie con estrema facilità e frullare la polpa con il minipimer senza aggiungere nulla fino a ridurla in purea. Sulla spianatoia di legno fare la fontana con la farina e la fecola di patate, unire la polvere di curcuma e il macis. 
Unire la purea di zucca e le patate. Salare leggermente. Impastate velocemente fino ad ottenere  un composto liscio ed omogeneo ma non troppo sodo. Formate dei cordoncini di circa 1 cm che taglierete a cubetti. Lessate gli gnocchi in acqua bollente salata, scolateli con un mestolo forato appena emergono in superficie e riprendono a bollire. Preparate la base del piatto con la crema di topinambur. Scolate gli gnocchi e versateli sulla crema di topinambur. Completate con i gherigli di noci spezzettate, l’erba cipollina tagliata con le forbici, i semi di coriandolo leggermente tostati in padella per renderli croccanti, il pepe nero del Sarawak leggermente tostato e macinato al momento e un filo di buon olio extravergine di oliva.
Per la crema di topinambur:
Lavare bene il topinambur pelarlo come fate con le patate e tagliarlo a fettine. Metterlo in una padella con due spicchi di aglio tagliati anch’essi a fettine un pizzico di sale e un filo di olio. Coprire e lasciare stufare finchè risulta morbido. aggiungere poca acqua alla volta per non farlo attaccare. POi frullarlo con il minipimer e ridurlo in crema.

Con questa ricetta partecipo con piacere al Contest della dolce Vaty

18 Comments on Contaminazioni: Gnocchi di zucca alla curcuma e macis con crema di topinambur al pepe nero di Sarawk, coriandolo e noci

  1. Vaty ♪
    9 novembre 2013 at 14:50 (3 anni ago)

    Claudia!! Ma è' un piatto eccezionale!!! I semi di coriandolo e forse anche questo pepe particolare (avevo vinto una intera fornitura di spezie e infatti ce le ho tutte) e sai che mi chiedevo giusto cosa potevo farci?
    Grande sei tu! Gnocchi speziati e saporitissimi che coniugano i due mondi! La crema così deve starci benissimo. E niente, tu sei forte tanto in cucina!
    Grazie per questa tua partecipazione! Domani carico la ricetta e poi lunedì passerò la lista ai giudici. Grazie di cuore ❤

    Rispondi
    • verdecardamomo
      9 novembre 2013 at 17:22 (3 anni ago)

      Grazie Vaty , troppo gentile ! Wowww una fornitura di spezie??? Allora non ti resta che provarli e farmi sapere che ne pensi. Grazie a te per avermi stimolato la fantasia <3

      Rispondi
  2. Elena Bruno
    9 novembre 2013 at 16:53 (3 anni ago)

    Che ricetta interessante, stavo cercando una ricetta per gnocchi di zucca ma la tua con le spezie scatta in pole position!!? Grazie 🙂

    Rispondi
    • verdecardamomo
      11 novembre 2013 at 10:46 (3 anni ago)

      Fammi sapere cosa ne pensi se la provi grazie a te 🙂

      Rispondi
  3. Ambra
    9 novembre 2013 at 21:20 (3 anni ago)

    Spettacolo!!! Non cambierei nulla di questo piatto e la presentazione è impeccabile…non mi resta che dire…ovvio!! Baci

    Rispondi
  4. Chiarapassion
    10 novembre 2013 at 15:17 (3 anni ago)

    Amo la zucca e questi gnocchi devono essere buonissimi inoltre l'abbinamento con queste spezie li rende anche particolari.
    Buona domenica
    Enrica

    Rispondi
    • verdecardamomo
      11 novembre 2013 at 10:48 (3 anni ago)

      Enrica eh si le spezie rendono i piatti profumati e particolari per questo le adoro…baci 🙂

      Rispondi
  5. Picetto
    10 novembre 2013 at 16:02 (3 anni ago)

    Hai proprio ragione, non è giusto relegare i gnocchi ad un giorno prestabilito, poi i tuoi sono molto particolari, vorrei proprio assaggiarli. Buona domenica e buon inizio settimana
    M.G.

    Rispondi
    • verdecardamomo
      11 novembre 2013 at 10:48 (3 anni ago)

      Grazie!! Buon inizio settimana anche a te!!! 🙂

      Rispondi
  6. Francesca P.
    10 novembre 2013 at 19:05 (3 anni ago)

    Wow, amore a prima vista! Amo le ricette coi titoli lunghi perchè vuol dire che uniscono tanti ingredienti… e qui c'è un mix originale e non scontato, viene proprio da chiedersi "chissà come sarà il sapore nell'insieme, tutto amalgamato"! Gli gnocchi fatti in casa sono uno dei miei sogni, spero ancora poco nel cassetto… 🙂

    Rispondi
    • verdecardamomo
      11 novembre 2013 at 10:51 (3 anni ago)

      Il sapore tra zucca e topinambur mi è piaciuto moltissimo ..e poi i semi di coriandolo croccanti sotto i dnti rinfrescano il palato prima del nuovo boccone..insomma è stato un esperimento riuscito!! Dai dai realizza questo sogno…provaci. Buon lunedì 🙂

      Rispondi
  7. Simona Mirto
    11 novembre 2013 at 10:52 (3 anni ago)

    Cla è un piatto paradisiaco! sei riuscita a fondere tradizione e innovazione in maniera impeccabile… un grande in bocca al lupo :*

    Rispondi
    • verdecardamomo
      11 novembre 2013 at 14:09 (3 anni ago)

      crepi il lupo mia cara 🙂 Grazie!!!! Sei troppo gentile

      Rispondi
  8. Dolci a gogo
    11 novembre 2013 at 10:53 (3 anni ago)

    Mi piace da matti questa ricetta Claudia mi ispira parecchio e sono certa che in qualsiasi giorno della settimana si faccia festa con questa delizia e ti aspetto mercoledi nel blog ho una ricettina in programma che potrebbe piacerti infatti te la dedicherò:D!!bacioni,Imma

    Rispondi
    • verdecardamomo
      11 novembre 2013 at 14:10 (3 anni ago)

      sono contenta!!! wowww davvero??? aspetto con curiosità che arrivi mercoledì allora!!! Sei troppo carina 😀 . Bacioni

      Rispondi
  9. Gè Gessy
    12 novembre 2013 at 10:27 (3 anni ago)

    wow wow wow io amo la zucca *-* davvero originale come ricetta che dire la devo provare 😛 ho aperto un nuovo blog se vuoi passarci mi farebbe veramente piacere http://piccolina3.blogspot.it/ ti aspetto un bacione e ancora complimenti ma anche complimenti per la presentazione e foto 😀

    Rispondi
  10. www.mipiacemifabene.com
    26 novembre 2013 at 14:28 (3 anni ago)

    Complimentissimi per il contest di Vaty!! In bocca al lupo!! Mi sono iscritta ai lettori fissi 🙂 A presto
    Federica 🙂

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *